Libera Libido
Ciao, per poter partecipare attivamente alle discussioni, devi essere registrata.
La registrazione è gratuita!
Dopo la registrazione ti invito a presentarti nell'apposita sezione "un po' di noi" prima di rispondere alle discussioni o aprirne di nuove.
Saremo liete di accoglierti nella nostra comunità!

quando si dice un grande... pennello

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

quando si dice un grande... pennello

Messaggio Da mordicchio il Gio Ott 18, 2012 7:33 am

ovvero: quando il pene mi da il pane

e già ci sono anche uomini che si guadagnano il pane con il pene ad esempio John holmes (Elio e le Sorie Tese):


Quand'ero piccolo
Tutti mi scherzavano
Per le dimensioni del mio pene
Ed io non stavo bene
Soffrivo le pene
Per colpa del pene
Ma piu' il problema non si pone
Si' perche' il pene mi da' il pane
Son diventato un grande attore
E benche' schiavo dell'amore
Mi son comprato una moto
E ora son schiavo della moto
Non faccio piu' moto
Infatti vado solo in moto
Ma ora son diventato un mito
Ho rilanciato il film muto
Perche' sono muto
E se vedrete il filmato sicuramente converrete con noi che questa e' verita'...

e che dire di Siffredi e Trentalance?

passando dalla mercificazione sessuale arriviamo ad un'arte alternativa dell'uso del pene inventata da Tim Patch in arte Pricasso e Alan Length:


da virtualblognews.altervista:

"La Sexpo di Sydney, la fiera sul sesso australiana, si è assicurata due "artisti" d’eccezione per la decima edizione della manifestazione. Si tratta di Pricasso e Alan Length, la cui particolarità consiste nell’usare una parte innominabile del corpo, rispettivamente per dipingere e per fare giochi di abilità.

Pricasso, al secolo Tim Patch, esprime la sua vena creativa, repressa da quando non fu ammesso agli studi artistici, eseguendo ritratti con la parte del corpo deputata alla riproduzione a mo’ di pennello: solo con tempera acrilica, ci tiene a precisare, perché "si lava via meglio" (per vederlo all’opera clicca qui).

Alle signore che preferiscono forme d’arte più vicine al teatro, Alan Length (nome d’arte di Justin Morley) offre spettacoli a luci rosse servendosi del suo coso come di una marionetta: è bravissimo nel modellare il mostro di Lochness e la torre Eiffel."




avatar
mordicchio

Messaggi : 174
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: quando si dice un grande... pennello

Messaggio Da Ospite il Gio Ott 18, 2012 12:22 pm

Ahahah Elio!! Very Happy ma sai che ho visto dal vivo Trentalance? Era ad un aperitivo in un locale a Bologna che ora ha chiuso... io e il mio ragazzo ci siamo divertiti ad osservarlo tutta sera, era visibilmente a disagio con tutta quella gente attorno che lo fermava ogni 30 secondi per presentargli un sacco di gnocca Razz Si vedeva benissimo che avrebbe preferito mangiare un sacco e basta rido di gusto
Ed era l'8 marzo!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum