Libera Libido
Ciao, per poter partecipare attivamente alle discussioni, devi essere registrata.
La registrazione è gratuita!
Dopo la registrazione ti invito a presentarti nell'apposita sezione "un po' di noi" prima di rispondere alle discussioni o aprirne di nuove.
Saremo liete di accoglierti nella nostra comunità!

Saffo venere di Lesbo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Saffo venere di Lesbo

Messaggio Da mordicchio il Mer Ago 22, 2012 12:57 pm

Saffo

Saffo fu, secondo diverse testimonianze dell’epoca, la più grande poetessa dell’antichità, considerata da diversi illustri personaggi del mondo classico la scrittrice più intensa e dotata di tutta la storia della letteratura occidentale. La fama ed il mito che circondano la sua figura sono dovuti non solo alle sue celebri composizioni ma anche alle numerose relazioni amorose che la poetessa intrattenne con le giovani allieve della sua scuola, le quali giungevano da ogni parte della Grecia per imparare l’arte della poesia. Le sue gesta erotico amorose, spesso oggetto e o ispirazione dei suoi componimenti, alimentarono sin dai tempi antichi il mito di Saffo, poetessa omosessuale ed erotomane. Nel corso dei secoli questa nomea trasformò Saffo in una vera e propria icona dell’amore gay e dell’anticonformismo sessuale, tanto da depositare una testimonianza nel linguaggio ordinario. Lesbico e saffico sono tutt’oggi parole utilizzate per indicare l’amore fra due donne.

Saffo Nacque nell’isola di Lesbo nel 647 a.C. in una famiglia aristocratica. Quando era ancora una fanciulla dovette rifugiarsi, insieme a tutti i parenti, in esilio a Palermo. Ancora non sono certe le motivazioni di questo allontanamento forzato dalla terra natia. La prima ipotesi si basa sulla situazione politica di quel periodo. Lesbo era attraversata da numerose guerre intestine, le quali vedevano opposte schiere diverse di aristocratici in lotta per il potere. L’altra ipotesi accettata è che la famiglia si sia trasferita per fuggire dai debiti contratti dal fratello di Saffo, Carrasso, il quale aveva dilapidato le fortune di famiglia a causa di una donna di nome Rodica o Doropi. È probabile che l’esilio si stato motivato da entrambe le cause. In età adulta Saffo tornò a Lesbo e ivi fondò la sua scuola. Il collegio era in realtà un Tiaso, un associazione a carattere religioso dedicata al culto della dea afrodite. Saffo era la sacerdotessa del Tiaso di Lesbo dove le giovani aristocratiche di tutta la Grecia giungevano per ricevere un educazione impartita tramite la venerazione della divinità, le pratiche religiose e l’educazione alla poesia. A questo periodo della sua vita si pensa risalga la produzione artistica. Difatti I suoi poemi sono spesso dedicati a queste fanciulle di cui spesso ella si invaghiva. Le fonti non sono certe ma sembra che si sia sposata con Cercile, un ricco commerciante. Secondo la leggenda mori suicida a causa di un amore non corrisposto. In anni recenti gli studiosi hanno smontato questa tesi dimostrando come questa credenza altro non fosse che l’ennesimo elemento romanzesco introdotto nella biografia di Saffo. Solo diversi secoli dopo I filologi della scuola alessandrina raccolsero tutti frammenti della sua opera e li raccolsero in nove libri, sistemati a seconda della composizione metrica delle poesie.

L’era arcaica in cui Saffo visse e la scarsa presenza di documentazioni dirette contribuirono a fare di Saffo un personaggio mitico e di difficile inquadratura; ora poetessa anticonformista ed emarginata, ora viziosa seduttrice pornografa, ora proto femminista. Le relazioni amorose che fiorirono nella sua scuola aumentarono l’aura di mito e scandalo che avvolgeva la sua figura. Nel corso della storia la morale cristiana alimentò l’immagine lussuriosa e sedicente della poetessa nell’immaginario collettivo, distogliendo l’attenzione dalla sua sublime poesia.

Gli accertamenti odierni confermano che Saffo dedicò la maggior parte della sua vita all’educazione delle allieve del suo Tiasmo e che tale educazione prevedeva tra le altre cose anche l’iniziazione all’amore ed al sesso. L’amore omosessuale non era considerato scandaloso, anzi era per contro considerato un completamento al processo di educazione all’amore eterosessuale.

I libri relativi alla poesia di Saffo sono stati suddivisi per metro. Saffo utilizzava di fatti diverse metriche quali odi, distici giambici e carmi faleci. Le poesie più belle della sua intera produzione sono sicuramente quelle composte in odi. Le più celebri, nonché le uniche giunte in forma completa sino ai giorni nostri, sono “Ode ad Afrodite”, recitata anche da Diogene di Alicarnasso, e “ode alla gelosia”, che Catullo tradusse in latino 700 anni dopo. Tale composizione metrica fu riportata in auge dai poeti romantici dell’800.

È sempre stato opinione diffusa considerare Saffo una poetessa monodica, anzi forse il primo poeta lirico intimista e soggettivo. In realtà secondo studi recenti le sue poesia avevano un carattere sociale, essendo recitata nel contesto Tiasmico.

Tuttavia è indubbio che Saffo fu il primo artista della letteratura greca a parlare di se, e questo la rende la prima della storia della letteratura. Ciò che infatti l’ha resa immortale è la sua grande sensibilità nel descrivere i misteri dell’amore e le agitazioni dell’animo umano, cosi come le sue indagini sulla potenza della passione amorosa ed erotica.

(correrenelverde.it)
avatar
mordicchio

Messaggi : 174
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Saffo venere di Lesbo

Messaggio Da Stefy (Bauby) il Sab Set 29, 2012 8:05 pm

Bello! non avevo visto questo post!!

_________________
Il benessere sessuale è parte integrante della salute psicofisica!
avatar
Stefy (Bauby)
Admin

Messaggi : 771
Data d'iscrizione : 02.11.11
Località : Colline del Monferrato

Vedi il profilo dell'utente http://liberalibido.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Saffo venere di Lesbo

Messaggio Da mordicchio il Dom Set 30, 2012 8:00 am

Stefy AL (Bauby) ha scritto:Bello! non avevo visto questo post!!


ok
avatar
mordicchio

Messaggi : 174
Data d'iscrizione : 19.08.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Saffo venere di Lesbo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum